Cerca
  • AmicoAvvocato

Fisco: proroga scadenze e nuova rottamazione

L’ultimo decreto del Governo, il Ristori Ter, ha finanziato i contributi a fondo perduto per le attività chiuse o limitate nelle zone rosse ma non ha affrontato il nodo proroghe fiscali, che però è solo rinviato di poco. Lo ha confermato la viceministra all’Economia Laura Castelli, annunciando non solo gli slittamenti delle scadenze di novembre e dicembre, ma anche una nuova rottamazione.


In realtà, par di capire, è ancora aperto il dibattito all’interno dell’Esecutivo, ma l”idea è quella di inserire entrambe le misure in un decreto Ristori Quater. In generale, spiega Castelli, «alleggerire il fisco, soprattutto in questo momento, è fondamentale per favorire la ripresa».


Nel lungo periodo, in vista c’è la riforma fiscale finanziata dalla manovra 2021, che verrà attuata con una legge delega ma che concretamente partirà non prima nel 2022. Nel frattempo, sono due i fronti su cui l’Esecutivo sta lavorando: «far ripartire le rateizzazioni decadute, prevedendo le sospensioni della rottamazione ter, un saldo e stralcio e impostando una rottamazione quater”». Dunque, c’è l’annuncio di una nuova definizione agevolata delle cartelle esattoriali, e anche di un provvedimento di saldo e stralcio.

La rottamazione, lo ricordiamo, prevede che si possano sanare pendenze fiscali pagando interamente l’imposta dovuta, ma senza versare interessi e sanzioni. Il saldo e stralcio, invece, comprende anche uno sconto sull’imposta, limitato a contribuenti con redditi medio bassi.

1 visualizzazione0 commenti